This website uses cookies to improve your experience. By closing this banner, scrolling this page or clicking any element within page, you agree to the use of cookies.

Loading...
atitech
17
Feb

Lettieri: Cureremo anche gli aerei russi

Posted on in News
Lettieri: Cureremo anche gli aerei russi

Atitech, sin dalla sua fondazione, ha in carico la manutenzione di tutta la flotta Alitalia e, negli ultimi anni, ha dato maggiore impulso alla manutenzione per le flotte di clienti “terzi”.

Nel novembre 2009, l’azienda è stata salvata ad un destino di ridimensionamento e dismissione grazie all’imprenditore Gianni Lettieri, ex presidente dell’Unione Industriali di Napoli e presidente del Fondo Meridie che ha acquisito il controllo della società, scongiurando la chiusura di un importante sito produttivo e con esso la perdita di oltre 700 posti di lavoro. Oltre a Meridie gli altri azionisti sono Alitalia con il 15 per cento e Finmeccanica con il 10 per cento.

L’azienda svolge le proprie attività principali in un comparto dove l’industria aeronautica è particolarmente sviluppata e si avvale di partnership con aziende che completano la gamma di servizi offerti nel settore della manutenzione aeromobili.Oggi Atitech è pienamente in grado di supportare i propri clienti, grazie alle professionalità presenti e adeguate infrastrutture, con sette baie di manutenzione ed una dedicata esclusivamente alla verniciatura degli aeromobili. Inoltre, di- spone di adeguate officine attrezzate ed un notevole stock di materiali che mette costantemente a disposizione delle aerolinee che scelgono Napoli come base manutentiva.

“In cinque anni – spiega Lettieri - sono stati investiti diversi milioni di euro in attrezzature, materiali e formazione del personale, con l’obiettivo di aumentare le certificazioni dell’azienda al fine di creare un hub moderno, efficiente e in grado di offrire manutenzioni tecnologiche per ogni tipo di aeromobile, tali da assicurarsi un sempre maggior numero di commesse”.

L’azienda si è inoltre dotata di un impianto fotovoltaico che garantisce l’approvvigionamento di energia pulita. Dal punto di vista commerciale sono stati prodotti notevoli sforzi per approcciare nuovi mercati finora ritenuti off-limits, e particolare impulso è stato dato dal recente “re-branding” che Atitech ha operato con il favore di tutti i propri clienti e partner.

Tutte le più importanti manifestazioni di settore hanno visto negli ultimi anni Atitech protagonista con propri spazi espositivi sempre particolarmente frequentati. I saloni di Mosca e Londra 2013, Madrid 2014 e non ultimo Dubai a febbraio 2015 rappresentano una conferma della visibilità dell’azienda sui mercati internazionali.

“Il principale cliente resta sempre Alitalia – prosegue Lettieri - ma la ritrovata fiducia da parte del mercato e le azioni commerciali attivate hanno consentito a Atitech di aumentare la propria presenza anche a clienti terzi”.

L’azienda attualmente cura la manutenzione dell’intera flotta Alitalia e Mistral Air. Inoltre effettua manutenzioni per Air Italy, Meridiana, Air Arabia e Air Berlin. Sono attualmente in corso ulteriori iniziative per concludere importanti contratti con compagnie iraniane. “Atitech – conclude il presidente Lettieri - ha in corso negoziati con i governi di Russia e Albania per insediare nuovi siti produttivi che consentiranno di sviluppare ulteriori attività di manutenzione”. Grazie alla sua pluriennale esperienza, oggi, si può affermare che Atitech è una delle più grandi organizzazioni MRO (Maintenance Repair and Overhaul) in Europa per gli aeromobili Boeing MD80, B737 CL/NG, Airbus A320F e EM- BRAER 175/190. L’Azienda fornisce inoltre tanti altri servizi che la rendono una realtà leader in Europa nel proprio settore.

 

Tagged in: mro russia
atitech white

ATITECH S.p.A. © 2015 | ALL RIGHTS RESERVED

Powered by Software Evolution